Giorno della Memoria - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

Notizie - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

Giorno della Memoria

 

Il Comune di Concordia celebra il Giorno della Memoria martedì 31 Gennaio 2023 alle ore 21 presso la Biblioteca comunale con la presentazione di una ricerca dedicata alla storia degli ebrei internati nel territorio della Bassa modenese tra il 1942 e il 1945.

In fuga da Hitler è il titolo scelto per presentare una ricerca storica che indaga un aspetto poco conosciuto della seconda guerra mondiale e che riguarda l'ospitalità in provincia di Modena di migliaia di civili, provenienti da altre zone d’Italia e dall’estero, che stavano subendo i drammatici effetti del conflitto. Tra queste migliaia di persone, ci furono anche circa 500  stranieri, e di questi circa la metà erano ebrei. Si trattava in gran parte di donne, bambini e anziani, che furono smistati in una ventina di Comuni, tra cui anche Concordia. La situazione precipitò dopo l’armistizio, quando le autorità della Repubblica Sociale Italiana ne ordinarono l’arresto e il trasferimento, dapprima a Modena, poi a Fossoli e, infine, in campi di concentramento in Germania.
Lo storico Fabio Montella racconterà i contorni di questa vicenda, ricostruendo i nomi, i luoghi, le date e narrando le storie degli ebrei internati a Concordia.

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell'Olocausto.
L'Italia ha formalmente istituito la giornata commemorativa con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 che afferma: «La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. In occasione del "Giorno della Memoria" sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato < (40 valutazioni)