Divieto di prelievo idrico dal fiume Secchia - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

archivio notizie - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

Divieto di prelievo idrico dal fiume Secchia

 
Divieto di prelievo idrico dal fiume Secchia


L'Arpae Emilia Romagna ha disposto a decorrere dal 19 luglio 2017 e fino a successiva comunicazione il divieto di prelievo idrico dal fiume Secchia e suoi affluenti. Il provvedimento di Arpae è la conseguenza della perdurante crisi idrica che ha colpito l’Emilia-Romagna, causata dalla prolungata assenza di precipitazioni e dalle temperature elevate registrate nei mesi di giugno e luglio.

A far scattare il divieto a Modena e a Reggio Emilia sono state le misurazioni effettuate in data 17 luglio 2017 dal Servizio IdroMeteoClima di Arpae, che hanno evidenziato anche per il Secchia un deficit rispetto al Deflusso minimo vitale (DMV) estivo.

Il divieto riguarda nel dettaglio la sospensione temporanea dell’esercizio dei prelievi di acqua dal fiume Secchia e dai suoi affluenti nei territori delle Province di Modena e Reggio Emilia. I provvedimenti di Arpae seguono quanto disposto per altri corsi d’acqua delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini - dove i divieti di prelievo sono stati attivati tra il 19 e il 22 giugno - e sono conseguenti alla Dichiarazione di stato di crisi in tutto il territorio della regione Emilia-Romagna per la grave situazione di siccità e deficit idrico, firmata dal presidente della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, nella quale lo stesso dispone che gli Enti competenti pongano in essere gli atti necessari a contenere lo stato di crisi in corso, e che nell’ordinaria gestione delle concessioni di prelievo idrico si possa procedere alla limitazione o sospensione temporanea dell’esercizio dei prelievi.

Come per gli altri corsi d’acqua dell’Emilia-Romagna, anche per i prelievi dal fiume Secchia e affluenti sono possibili deroghe, che non devono comunque pregiudicare il raggiungimento e/o il mantenimento degli obiettivi di qualità ambientale fissati dalla pianificazione di settore.

Le richieste di eventuali deroghe devono essere redatte utilizzando la modulistica disponibile sul sito di Arpae all’indirizzo https://www.arpae.it/dettaglio_generale.asp?id=3857 e devono essere inviate ad Arpae - SAC Modena tramite posta certificata, all’indirizzo aoomo@cert.arpa.emr.it

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1875 valutazioni)