Lotta al cancro colorato del platano - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

archivio notizie - Comune di Concordia sulla Secchia (MO)

Lotta al cancro colorato del platano

 
Lotta al cancro colorato del platano


Il presente avviso è rivolto a tutti i proprietari di platani piantumati nella fascia di rispetto individuata dal Servizio fitosanitario della Regione Emilia-Romagna nel Comune di Concordia, ed è una indicazione molto importante nella lotta contro il cancro colorato del platano.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina dedicata al cancro colorato del platano sul sito della Regione Emilia-Romagna.

Il Servizio fitosanitario della Regione Emilia-Romagna con determina n. 761 del 25/01/2018 ha individuato diversi focolai di cancro colorato del platano (Ceratocystis platano), malattia ormai ubiquitaria nel nostro Paese e causata dal fungo Ceratocystis fimbriata. 

Le disposizioni della Regione per evitare la diffusione della malattia prevedono che, dove sono stati individuati i focolai, tutto il territorio comunale sia dichiarato "focolaio" imponendo una fascia di rispetto di 1 km dal confine del Comune focolaio, verso il comune limitrofo.

Tra i Comuni in cui è stato rinvenuto un focolaio del cancro colorato vi è Mirandola, che è sede della fascia di rispetto nei confronti del Comune focolaio di Mirandola.

Sia nelle aree in cui è stato individuato il focolaio, sia nelle fasce di rispetto, individuate nei Comuni limitrofi si applicano, ai sensi dell’art. 6 del D.M. 29 febbraio 2012, le seguenti misure fitosanitarie:
● tutti gli interventi sui platani, quali abbattimenti, potature e recisioni radicali, devono essere preventivamente comunicati al Servizio Fitosanitario mediante apposito modulo scaricabile dal sito internet della Regione Emilia-Romagna;
● nelle zone focolaio, decorsi 30 giorni lavorativi dalla comunicazione, tali interventi possono essere effettuati, fatte salve diverse disposizioni del Servizio Fitosanitario;
● ogni pianta con sintomi di Ceratocystis platani e quelle adiacenti devono essere abbattute ed eliminate, compreso tutto il materiale di risulta, a cura e a spese dei proprietari o conduttori a qualunque titolo, conformemente alle prescrizioni impartite dal Servizio Fitosanitario;
● in presenza di piante con cancro colorato, sono vietate la potatura e la recisione radicale dei platani prima della completa eliminazione delle piante infette;
● è vietata la piantagione di piante di platano, ad eccezione della varietà resistente “Vallis Clausa”;
● i vegetali di Platanus destinati alla piantagione, ad eccezione delle sementi, coltivati o comunque presenti nelle zone focolaio, possono essere movimentati solo se accompagnati da un documento ufficiale rilasciato dal Servizio Fitosanitario, a norma del Titolo III del D. Lgs. 19 agosto 2005, n. 214.

Cartografia interattiva del cancro colorato del platano

Si allega planimetria in cui si individua la fascia di 1 km sul territorio di Concordia, ricordando che Mirandola è situata ad est di Concordia.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1545 valutazioni)